Pelle atopica - La dermatite

La dermatite atopica (o eczema) è una malattia infiammatoria della cute che colpisce soprattutto i bambini e che si presenta con la formazione improvvisa di cute secca e pruriginosa con chiazze rosse e vescicole.

Nei primi mesi di vita sono più spesso colpiti il volto (specialmente le guance), il cuoio capelluto e la piega del collo.

Dopo il primo anno di età le sedi maggiormente interessate sono il viso, le mani, le pieghe dei gomiti e delle ginocchia: la cute appare ispessita ed escoriata a seguito del continuo grattamento. 

Negli adulti, invece, spesso le manifestazioni risultano più spesso circoscritte al volto e alle mani

La dermatite tende a regredire all’inizio dell’età scolare e nel corso dell’adolescenza. 

Quando la prima manifestazione di dermatite è stata molto precoce, se si ha una storia familiare di dermatite atopica e se la persona soffre anche di asma bronchiale o di rinocongiuntivite allergica spesso la patologia non regredisce con la crescita e si manifesta anche in età adulta.

Cosa provoca la dermatite atopica?

Le cause della comparsa di dermatite atopica purtroppo non sono note.

Molto probabilmente alla base dell’infiammazione cutanea si ritiene ci sia una componente ereditaria che induce una reattività infiammatoria spiccata verso agenti comuni.

I soggetti affetti da dermatite atopica presentano infatti una funzione barriera della pelle difettosa: il cambiamento di stagione e lo stress psicofisico sono tra le maggiori cause di scatenamento della patologia.

Statisticamente la malattia è maggiormente diffusa dove il clima è più rigido e nelle città più inquinate.

Come prevenire la dermatite atopica?

Per prevenire l’acutizzarsi della dermatite si consiglia di evitare bagni e lavaggi con l'uso di classici saponi: la presenza dei tensioattivi nei detergenti impoverisce la pelle degli strati lipofili esterni che la proteggono.

Il bagnetto è preferibile eseguirlo di sera con acqua tiepida (35-36°C), con un detergente delicato (una crema detergente o un bagno oleoso) e deve durare circa cinque minuti. Il bagnetto eseguito con questa modalità apporta sollievo ed elimina tanti agenti irritanti.

Dopo il bagno è consigliabile asciugare la pelle delicatamente, tamponando l'umidità in eccesso, piuttosto che sfregandola. Sulla pelle asciutta è indicato applicare poi una crema emolliente e idratante con massaggio delicato cominciando dai piedi fino al volto: ottima occasione di rilassamento ed interazione tra genitore e bambino.

In caso di dermatite evitate l'uso di detergenti classici ma scegliete detergenti privi di tensioattivi o bagni oleosi.

Dr.ssa A. Sinigaglia

Fonti: http://www.ospedalebambinogesu.it/dermatite-atopica-del-bambino

Il pediatra nel cassetto, G. Trapani