Lavaggi nasali: perché sempre si?

Il lavaggio delle mucose nasali consiste nel far passare una soluzione salina più o meno concentrata attraverso la cavità nasale per rimuovere muco in eccesso, agenti infiammatori e allergeni.

Questa procedura è molto importante per la cura del raffreddore, sia virale sia batterico.

Con cosa si lava il nasino?

Soluzione fisiologica: soluzione di acqua sterile e cloruro di sodio (NaCl) in concentrazione uguale (isotonica) al plasma (circa 300 mOsM). Questo tipo di soluzione è ottima per il lavaggio della mucosa nasale perché non ha alcun tipo di effetto collaterale. Scarso effetto fluidificante e decongestionante.

Soluzione ipertonica: soluzione di acqua sterile e cloruro di sodio (NaCl) in cui la concentrazione salina è maggiore rispetto a quella del plasma (circa 900 mOsM). Queste soluzioni, grazie alla concentrazione salina più alta, hanno un buon effetto fluidificante e decongestionante. Come effetto avverso possono indurre secchezza della mucosa. Proprio per questo motivo spesso si trovano associate sostanze come l’acido ialuronico o l’aloe per limitare la comparsa di crosticine e sanguinamento.

Soluzione ipertonica bilanciata: soluzione di acqua e cloruro di sodio (Nacl) in cui la concentrazione salina è circa a metà tra la soluzione fisiologica e l’ipertonica (circa 600 mOsM). Questo tipo di soluzione lavante è un buon compromesso tra la classica fisiologica e l’ipertonica perché riesce a lavare, fluidificare e decongestionare senza seccare troppo le mucose. I lavaggi devono essere ripetuti durante la giornata perchè essendo una formulazione più delicata l’effetto decongestionante è leggermente ridotto.

Come si lava il nasino?

Per effettuare un buon lavaggio è meglio se possibile far mettere il bambino su un fianco e spremere la soluzione salina scelta nella narice più alta. Se il lavaggio è ben effettuato la soluzione uscirà dalla narice più bassa. Si ripete la procedura poi con l’altra narice girando il bambino sull’altro fianco. Se il bambino è più grande i lavaggi vengono effettuati in posizione seduta.

Che beneficio ho nel fare i lavaggi?

Fin dai primi giorni di vita è importante lavare il nasino dei bambini.

I bambini hanno una produzione di muco più importante rispetto all’adulto: fare i lavaggi aiuta i bambini a ripulirsi e a respirare meglio.

In caso di raffreddore effettuare i lavaggi è molto utile perché, oltre a rimuovere meccanicamente il muco, vengono eliminati anche batteri e virus che sono causa della patologia

Avere le mucose nasali pulite velocizza la guarigione dal raffreddore: in caso di prescrizione di farmaci dal pediatra (aerosol o gocce nasali) l’effetto farmacologico è maggiore se non si trova uno spesso strato di muco a fare da barriera tra medicina e mucosa. Più la mucosa è libera, meglio assorbe il farmaco, prima il bambino guarisce.             

Dr.ssa A. Sinigaglia